Mediaevo

 
home
Catalogo
Distributori
Ordini
Contatti
Per molti secoli si é scritto sull'Antica Regola dei Cavalieri Templari, ma erano note soltanto due versioni successive alla stesura originale. La prima in Francese, contenente anche gli Statuti aggiunti, databile al 1240 circa.

L'altra in Catalano, trascritta dopo il 1330, quando l'Ordine era stato già soppresso. La versione originale del 1128, ispirata da S. Bernardo al Concilio di Troyes, ove erano presenti anche diversi Templari tra cui Ugo di Payens, non era mai stata pubblicata e una congiura del silenzio permetteva a chiunque di attribuire alla Regola eventuali interpretazioni e vari segreti. Nel 1995 é stata pubblicata per la prima volta nella versione integrale da Fabio Giovanni Giannini, con l'intento di portare a conoscenza del pubblico Italiano un documento tanto citato ma mai letto.

Il ritrovamento del testo prima in un'antica pubblicazione del 1736 a Venezia, presso la biblioteca Marciana e poi a Milano tra gli atti dei Concili presso la Biblioteca Braidense, ha permesso di ricollocare in una giusta dimensione gli antichi "Monaci Guerrieri". Dal 1996 vi é stato da parte di molti il tentativo di recuperare secoli di silenzio, perché costretti a confrontarsi con quanto pubblicato da Giannini.

Oggi, finalmente, lo stesso Vaticano presenta su internet uno spazio dedicato ai Templari ed alla Regola. La "Regola" secondo lo storico Giannini é la vera "Luce del Tempio" a cui attingere per comprendere lo spirito e la fede che animarono i Cavalieri dai "Bianchi Mantelli e dalla Croce Vermiglia".



Navigando attraverso il sito, avete la possibilità di vedere il nostro catalogo ed eventualmente ordinare direttamente i libri di vostro interesse.